Questo sito utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Maggiori info: Privacy Policy e Cookie   -   Note Legali   -   Chiudi

Iscriviti alla Newsletter



Giovedì 28 giugno operazioni di disinfestazione del territorio comunale.

PDF Stampa E-mail

Si informa la cittadinanza che dalle ore 23.00 di Giovedì 28 giugno verranno svolte operazioni di disinfestazione del territorio urbano comunale (si ricorda che durante gli orari dei trattamenti è opportuno chiudere le finestre e non esporre all'esterno delle abitazioni sostanze alimentari e indumenti).

Si rammenta comunque che tutta l’attività svolta dall’Amministrazione Comunale sulle aree pubbliche può avere effetto solo se accompagnata da precisi comportamenti da parte della cittadinanza all’interno delle loro aree private. Infatti per una lotta efficace alle zanzare il momento più importante è quello della prevenzione, prima che l’insetto diventi adulto e prima che possa deporre le uova.

EVITARE RISTAGNI D’ACQUA.
Alle zanzare basta pochissima acqua stagnante per depositare le uova e riprodursi. Un sottovaso, un tombino, un secchio, sono tutti luoghi ideali per lo sviluppo delle larve di zanzara. Perciò si deve evitare ogni ristagno d’acqua rimuovendo tutti gli oggetti che possono contenere acqua anche solo occasionalmente. I pappataci prediligono i luoghi umidi e ombreggiati. Per contrastarne lo sviluppo evitare gli accumuli di sfalci d’erba e di materiali organici.

CONSIGLI PRATICI PER I CITTADINI
-  Eliminare da cortili, terrazze e giardini ogni piccolo contenitore d'acqua (barattoli, bidoni, secchi,
-  annaffiatoi ecc.);
-  svuotare e pulire ogni settimana sottovasi, piccoli serbatoi, vaschette di condensa dei condizionatori,
-  abbeveratoi per gli animali domestici;
-  controllare periodicamente le grondaie mantenendole libere e pulite;
-  coprire le cisterne, pozzi e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana con coperchi ermetici,
-  teli o zanzariere ben tese;
-  tenere pulite caditoie interne e tombini evitando il ristagno d’acqua e dove è possibile chiudere con
-  zanzariere ben tese;
-  non abbandonare pneumatici o qualsiasi altro contenitore che potrebbe raccogliere acqua piovana;
-  tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi (predatori di
-  larve di zanzare);
-  non lasciare che l’acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiale e legna;
-  non lasciare le piscine gonfiabili e altri giochi pieni di acqua per più giorni;
-  garantire una protezione meccanica nelle abitazioni con l’installazione di zanzariere alle finestre.